Blog

Cosa fare per aprire un conto corrente in Irlanda?

21 Dic 2021 - Categoria: Blog /
conto irlandese

Tra tutti i Paesi dell'Unione Europea, l'Irlanda è uno dei paesi più scelti da lavoratori e studenti stranieri, sia per il migliorare la conoscenza della lingua inglese che per trovare lavoro. Rispetto all'Inghilterra, infatti, l'Irlanda ha una vita più a misura d'uomo, e una tassazione più bassa, e per questo motivo offre molte opportunità.

Se hai deciso di trasferirti e aprire un conto corrente a Dublino, o di vivere in una delle altre meravigliose città come Cork, in certi casi è necessario aprire un conto corrente bancario locale.

Ma quanto costa e come funziona? E soprattutto, quando è obbligatorio il conto corrente irlandese e quando invece puoi farne a meno?

Scopri in questa guida tutte le informazioni necessarie per aprire un conto corrente in Irlanda, quali documenti sono richiesti e quanto costa.

In questa pagina parleremo di:

  • Perché aprire un conto corrente in Irlanda
  • Come si apre un conto corrente in Irlanda
  • I dati e i documenti richiesti per aprire un conto corrente in Irlanda
  • Come scegliere la banca giusta
  • I costi e l'imposta di bollo

Perché aprire un conto corrente in Irlanda?

Se stai per trasferirti in Irlanda e hai deciso di aprire un conto corrente irlandese, la prima domanda che ti devi fare è: è necessario? Infatti, non sempre sei costretto ad aprire un conto corrente irlandese.

Se, ad esempio, vai in Irlanda per un periodo di vacanza, puoi tranquillamente fare i prelievi e tutti i pagamenti con una carta prepagata o con un bancomat, e gestire gran parte delle operazioni anche con il tuo conto corrente italiano o di un altro paese.

Se invece ti trasferisci in Irlanda per lavoro, aprire un conto corrente è praticamente obbligatorio, poiché è l'unico modo per ricevere lo stipendio. Inoltre, se prendi una casa o una camera, questo conto corrente ti permette di pagare le utenze e l'affitto. Ma come funziona?

Il conto corrente irlandese classico si chiama Bank Account. Puoi aprirlo sia presso le principali banche irlandesi, che presso gli uffici postali. Come tutti gli altri conti correnti, il conto corrente in Irlanda ti permette di pagare le bollette, di fare versamenti di denaro, inviare e ricevere dei bonifici, l'accredito dello stipendio e avere a disposizione una carta di debito, per gli acquisti e per prelevare denaro agli sportelli automatici.

Ma attenzione! Queste informazioni valgono per la Repubblica d’Irlanda, e non per l'Irlanda del Nord, che non fa parte dell'Unione Europea ma del Regno Unito.

Come si apre un conto corrente in Irlanda?

Come accade anche nel resto d’Europa, puoi aprire un conto corrente di persona o presso il sito Internet della banca che hai scelto. Noi ti consigliamo sempre di recarti di persona, o comunque di verificare la tua identità tramite una videochiamata. In questo modo, la procedura per l'apertura sarà più veloce.

Se ti rechi di persona allo sportello, potrei consegnare tutti i documenti, firmare moduli per l'apertura e in pochi giorni riceverai anche la carta di debito.

Quali dati ti servono per aprire un conto corrente in Irlanda?

I documenti principali che deve avere a portata di mano quando vai ad aprire un conto corrente in Irlanda sono:

  • Un documento di riconoscimento: ad esempio, il passaporto o la carta d'identità, In corso di validità
  • Un documento che attesta la tua residenza in Irlanda: ad esempio, la ricevuta delle bollette, il contratto di affitto.
  • Il numero PPS: il PPSN, Personal Public Service Number, è il codice fiscale irlandese, e attesta la tua residenza in Irlanda. Scopri come ottenere questo codice.
  • In alcuni casi, è richiesta anche la copia del contratto di lavoro o una lettera di referenze da parte del tuo datore di lavoro.

Come scegliere la banca migliore in Irlanda?

Ci sono vari istituti bancari in Irlanda con costi e offerte diverse. Per scegliere il conto corrente più indicato, ti consigliamo di leggere con attenzione i fogli informativi degli istituti bancari, che trovi anche sui siti web ufficiali.

Potrai consultare nel dettaglio tutte le spese, e valutare l'offerta migliore in base alle tue necessità. Potrai ad esempio scoprire che si sono delle offerte se vuoi aprire un conto giovani in Irlanda, o se prevedi di utilizzare principalmente le app e l’internet banking per le tue operazioni: spesso, in questi casi i costi sono inferiori.

Verifica, inoltre, dove si trovano gli sportelli automatici della banca, e altri requisiti come, ad esempio, la possibilità di fare versamenti in contanti o anche tramite le carte, e quanto costano i prelievi e i bonifici. Se prevedi di fare operazioni allo sportello, deve tenere conto anche degli orari di apertura e di chiusura delle banche. Con l’eccezione di Dublino, in cui spesso le banche fanno orario continuato, nelle altre località le banche aprono alle 10 e chiudono intorno alle 17. Inoltre, rispettano le festività nazionali.

Aprire un conto corrente in Irlanda: i costi e l'imposta di bollo

Le spese principali che devi considerare quando apri un conto corrente in Irlanda riguardano i prelievi tramite il bancomat, le commissioni di acquisto con la carta di debito, e quanto costa emettere un bonifico.

Inoltre, devi considerare anche costi e commissioni per le operazioni che svolgi online, e quelle per ricevere l'estratto conto. Come in Italia, anche in Irlanda vi sono dei costi fissi e delle tasse governative sui conti correnti.

In base alla legge, in Irlanda ci sono varie tipologie di imposta di bollo:

  • 0,12 € per ogni prelievo presso uno sportello bancomat (ATM)
  • 0,50 € per ogni assegno emesso
  • 30 € per ogni carta di credito

Infine, un dato importante: quando apri un conto corrente in Irlanda, ricevi l’NSC, National Sort Code. È un numero di sei cifre che identifica la filiale e la banca in cui hai aperto il conto. Quando vuoi fare un bonifico all'interno della Repubblica irlandese, dovrai fornire oltre al tuo numero di conto corrente anche questo codice.

Invia e ricevi un bonifico dall’Irlanda con Small World

Con Small World puoi ricevere e inviare denaro. Se ti trovi in Irlanda per lavoro anche tramite la carta di credito, attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.




Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..