Blog

Come affittare casa a Londra o in Inghilterra?

27 Ott 2021 - Categoria: Blog /
affittare inghilterra

Se hai deciso di trasferirti in Inghilterra per lavoro, per studio o per motivi familiari, probabilmente cerchi un appartamento o una stanza in affitto. La procedura per trovare una casa in affitto da queste parti è complessa e sono richiesti documenti, caparre e referenze.

Il motivo di tanta attenzione, però, è che, una volta stipulato un contratto di affitto in Inghilterra, il padrone di casa non può mandarti via senza una valida motivazione, anche se non paghi l’affitto, e la procedura prevede lunghe cause in tribunale, un po’ come succede in Italia.

Ma non scoraggiarti! L’Inghilterra, e Londra in particolare, offre tante opportunità per affittare una casa per studio o per lavoro, e puoi trovare moltissimi annunci sia per interi appartamenti che per camere, singole o doppie. In questa guida troverai tutte le informazioni utili e i consigli per non sbagliare, dai documenti richiesti alle spese da prevedere.

In questa pagina parleremo di:

  • I documenti richiesti per affittare un appartamento in Inghilterra
  • Le altre spese mensili da calcolare
  • L’alloggio temporaneo
  • I termini inglesi da sapere per affittare un appartamento

Quali documenti servono per affittare un appartamento in Inghilterra?

Quali sono i documenti per affittare un appartamento in Inghilterra? Sono necessari dei documenti personali, come passaporto e visto, dei documenti bancari, delle referenze e, se lavori, e il contratto di lavoro.

Il passaporto e il visto

Il primo documento richiesto è un passaporto in corso di validità. Inoltre, dovrai richiedere un visto. Infatti, dal primo gennaio 2021, in seguito alla Brexit, con cui il Regno Unito è uscito dall'Unione Europea, per affittare una stanza o un appartamento in Inghilterra è necessario ottenere un visto. In questa pagina trovi tutte le informazioni necessarie per ottenere visto se desideri trasferirti in Inghilterra.

Il contratto di lavoro

I padroni di casa, così come le agenzie immobiliari, in genere chiedono una copia del vostro contratto di lavoro nel Regno Unito o comunque una referenza che dimostri la possibilità di pagare l'affitto almeno per tutta la durata del contratto.

Il guadagno mensile dovrebbe essere superiore all'affitto almeno due volte e mezzo anche tre. Quindi, ad esempio, se l'affitto è di 2.000£ al mese, bisogna dimostrare di guadagnare almeno 4.500£ lorde. Attenzione: il contratto di affitto si può anche dividere in base ai coinquilini.

Se stai pensando di trasferirti in compagnia, ad esempio con un gruppo di amici che lavorano a Londra, è importante che almeno un affittuario possa dimostrare di riuscire a pagare il totale dell'affitto. Se invece non hai ancora trovato lavoro, puoi comunque affittare un appartamento versando un importo anticipato di almeno sei mesi di affitto.

Le referenze

Se hai amici o parenti che possano fare da garanti in particolare dal punto di vista economico per affittare una casa a Londra, sarà molto semplice trovare proprio quello che cerchi. Le referenze sono richieste in particolare dalle agenzie, e hanno un costo per il garante di circa 100 £, e per te di circa 130.

Il conto corrente bancario

Se dimostri di avere un conto bancario in una filiale di una banca in Inghilterra, trovare la tua casa in affitto sarà più facile. Per questo motivo, il consiglio è di aprire un conto in una delle banche inglesi, su cui potrai farti versare lo stipendio. Per aprire un conto in banca a Londra non ci sono spese, ma in generale devi presentare dei documenti tra cui il passaporto, e la copia del contratto di lavoro.

Un numero di telefono inglese

È molto utile avere un numero di telefono inglese: potrai inserirlo su tutti i tuoi documenti che riguardano la richiesta di un affitto in Inghilterra. Per acquistare una SIM card di una compagnia telefonica inglese, ti basterà visitare i siti di queste compagnie, oppure andare di persona presso uno dei punti vendita. In generale, vi sono molte proposte e offerte proprio come in Italia che comprendono Internet, SMS, e chiamate illimitate con piani mensili.

Il National Insurance Number (NIN)

Il National insurance Number è l'equivalente del codice fiscale italiano. Infatti, contiene numeri e lettere, ed è indispensabile per lavorare in Inghilterra, e per versare le tasse e i contributi. Per ottenere questo documento puoi trovare tutte le informazioni utili in questa pagina. Puoi ottenere questo codice in circa tre settimane dopo aver fissato un colloquio in cui si verifica la tua identità.

Affittare un casa in Inghilterra: quali spese oltre all’affitto?

In Inghilterra non sono previste spese condominiali, ma è previsto un deposito. In genere corrisponde ad una mensilità, da versare insieme al primo mese di affitto. Vi sono poi altre spese che devi mettere in conto per calcolare il costo reale. Ecco quali sono:

Le utilities (utenze)

Dovrai mettere in conto le utenze di gas, luce, acqua. Se affitti una casa in Inghilterra tramite un'agenzia, l'agenzia si occuperà di tutte le registrazioni e di intestarti le utenze. In caso contrario dovrai stipulare dei contratti visitando i siti online delle compagnie.

L'assicurazione sull’appartamento

Quasi sempre è richiesta un’assicurazione mensile, ad esempio, in caso di furto o incendio, e ha una spesa media di 12 £ al mese.

La Council tax

In Inghilterra è prevista una tassa municipale in caso di affitto. Il prezzo è variabile in base al tipo di appartamento, ed è mensile. Si può pagare anche tramite Internet. Qui trovi tutti i dettagli.

Ora che hai tutti i documenti, trova un alloggio temporaneo

Per avere il tempo di cercare con calma tramite le agenzie immobiliari in Inghilterra e i siti di annunci, il primo trucco è quello di trovare un alloggio temporaneo. Se hai la fortuna di avere degli amici, dei parenti o dei familiari che possono ospitarti, chiedi a loro un appoggio temporaneo. In caso contrario, potrai trovare una stanza ammobiliata o un appartamento facendo una ricerca su Internet.

Affittare una casa in Inghilterra: i termini da conoscere

Se vuoi affittare un appartamento in Inghilterra, o nello specifico a Londra e mastichi l'inglese, ecco un elenco di termini utili che ti permettono di capire più facilmente e di affittare proprio ciò che cerchi.

  • Flat: appartamento in generale l'appartamento standard. Prevede una zona open con soggiorno e cucinino, e una camera da letto, oltre ai servizi.
  • Room: stanza. Si tratta di una camera all'interno di un appartamento in condivisione, e può essere double, cioè con letto matrimoniale, single, con un solo letto, oppure twin cioè con due letti separati.
  • Unfurnished: appartamento non ammobiliato. In generale negli appartamenti trovi sempre una cucina con gli elettrodomestici, mentre le altre stanze sono senza mobili.
  • Utilities: Le utenze domestiche.
  • Landlord: il padrone di casa.
  • Tenant: l'affittuario: in questo caso, tu.
  • Deposit: la caparra da versare insieme alla prima mensilità.
  • Tenancy agreement: contratto di affitto, può essere scritto o verbale.
  • Bills included: le utenze come gas luce e acqua sono comprese nel prezzo.

Invia e ricevi un bonifico da Londra con Small World

Con Small World puoi ricevere e inviare denaro anche se lavori a Londra, attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.



Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..