Blog

Come aprire un conto corrente all’estero

19 Mag 2021 - Categoria: Blog /
Aprire un conto all’estero

Aprire un conto all’estero è un’operazione perfettamente legale per gli italiani; è fondamentale però scegliere la banca giusta e prestare attenzione a che cosa si dichiara.

In questa pagina parleremo di:

  • Le caratteristiche e le modalità per aprire un conto online
  • I Paesi in cui è più conveniente aprire un conto corrente
  • Le banche online
  • Come trasferire i soldi all’estero

Prima di stabilire a quale istituto bancario affidarsi, bisogna considerare se si ha bisogno di una banca con uno sportello fisico, per i prelievi e i versamenti, oppure se si desidera utilizzare internet, e quindi aprire un conto online. In entrambi i casi, comunque, la procedura di apertura del conto corrente all'estero richiede la presentazione di determinati documenti, e in alcuni casi è richiesta la traduzione nella lingua ufficiale del Paese oppure in inglese.

Tra questi: carta d’identità o passaporto e codice fiscale, la dichiarazione di redditi, in particolare il quadro RW, e una richiesta scritta con i motivo per cui si apre il conto. Se si apre un conto corrente tramite internet, si possono inviare i documenti via web e firmare il contratto con la firma digitale. I tempi di apertura del conto sono variabili, ma in genere sono più rapidi quelli delle banche dei Paesi UE rispetto a quelli esteri, come ad esempio le Seychelles o le isole Cayman.

Dove aprire un conto corrente all’estero?

Ciascun Paese è diverso in materia di legislazione bancaria, con differenze importanti anche tra un istituto e l’altro. Paesi come Germania, Francia e Spagna permette di aprire un conto corrente soltanto se si ha la residenza, mentre la Svizzera e la Gran Bretagna consentono di aprire dei conti correnti esteri anche ai residenti in Italia.

Però, se la Svizzera in generale ha dei costi elevati, aprire un conto corrente in Gran Bretagna può invece essere conveniente: non sono previste imposte di bollo sui conti, e spesso vi sono molte offerte che prevedono zero spese per il canone mensile e per le spese di commissione.

È importante poi, a parità di condizioni, valutare anche i rendimenti offerti dai conti dei singoli Paesi. Gli ultimi dati del settore indicano che i Paesi che offrono i rendimenti più elevati sono Cipro, la Serbia, il Vietnam e il Bangladesh.

Conto corrente estero online: i vantaggi e i costi da tenere in considerazione

In particolare, se aperti tramite internet, i conti correnti esteri presentano diversi benefici. In primo luogo, i costi: è possibile sottoscrivere offerte in cui le spese di gestione del conto sono inferiori rispetto a quelle italiane, l’iter burocratico di apertura è più snello, e il tasso di interesse sulla giacenza può essere superiore.

Nello specifico, bisogna considerare le spese per i prelievi presso l’ATM, i costi di emissione e le quote di carte di debito e carte di credito, i costi delle operazioni bancarie più frequenti, come i bonifici, i pagamenti delle utenze e gli accrediti di pensioni e stipendi, e infine i costi per la chiusura del conto. I benefici principali di scegliere un conto corrente estero online riguardano la possibilità di poter svolgere le principali operazioni online.

Non avendo sportelli fisici in Italia, infatti, queste banche offrono delle app e dei servizi di home banking completi e intuitivi, che consentono in modo semplice di pagare bollettini, controllare i movimenti, bloccare le carte e ricevere ed effettuare bonifici direttamente dalla app.

Dal punto di vista fiscale, infine, è importante ricordare che se la giacenza sui conti esteri supera i 15.000€, è necessario dichiararli all’Agenzia delle Entrate nel riquadro RW della dichiarazione dei redditi. L’imposta di bollo di 34,2€, poi, si applica anche ai conti correnti esteri dei residenti In Italia, se la giacenza media di tutti i conti supera i 5.000 € annui.

Trasferire soldi all’estero

Vi sono diverse modalità per trasferire il proprio denaro all’estero. Tra questi:

  • spostarsi fisicamente portando i contanti all’estero;
  • effettuare un bonifico dalla nostra banca a una straniera;
  • utilizzare i servizi di trasferimento messi a disposizione dagli appositi circuiti.

Nel primo caso, si possono portare contanti fino a 9.999€ senza necessità di fare dichiarazioni. Per le somme superiori, invece, è necessario compilare una dichiarazione da consegnare all’Agenzia delle Dogane con i dati chi consegna e di chi riceve il denaro, i motivo per cui si trasferisce e la provenienza del denaro.

Per trasferire il denaro in modo regolare e sicuro, ad esempio ai familiari residenti in un altro paese, i servizi più diffusi e convenienti sono quelli delle agenzie di trasferimento, che consentono di inviare denaro in tempo reale in un altro Paese recandosi presso gli appositi sportelli oppure comodamente online. Per scegliere la modalità più indicata, si consiglia i valutare attentamente gli osti e le commissioni, e verificare il tasso di cambio.

In genere, per i trasferimenti in valuta straniera, queste agenzie offrono tassi di cambio molto più convenienti rispetto a quelli ufficiali. Alcuni servizi di trasferimento di denaro online permettono di accreditare i fondi direttamente sul conto corrente bancario del destinatario.

Con Small World si può inviare denaro in tutto il mondo: bonifici internazionali, ritiro di contanti in effettivo, mobile wallet e molti altri metodi di consegna sono disponibili per tutti i nostri clienti. Registrati e inizia a inviare soldi online ora!

Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..