Blog

Centri per l’impiego: l’incontro tra domanda e offerta di lavoro in Italia

22 Ott 2021 - Categoria: Blog /
centri impiego

In questa pagina parleremo di:

  • Che cosa è il centro per l'impiego
  • A che cosa serve il centro per l'impiego
  • Come iscriversi al centro per l'impiego e i documenti richiesti
  • Come lavorare al centro impiego

Se cerchi lavoro in Italia, o se vuoi cambiare lavoro, puoi rivolgerti ai centri dell’impiego. Si tratta di strutture pubbliche gestite dalle province autonome o dalle regioni, che si trovano nelle principali città e nei comuni italiani e che mettono in contatto le imprese e i datori di lavoro con chi cerca lavoro.

Inoltre, questi centri offrono altre tipologie di servizi. Ad esempio, si occupano di politica attiva del lavoro, iscrizione alle categorie protette, iscrizione alle liste di mobilità, oltre a gestire tutte le pratiche per le cessazioni dei rapporti lavorativi e il rilascio del certificato di disoccupazione. Scopri come funzionano nel dettaglio, e come scriverti in questa pagina.

Che cosa è il centro per l'impiego?

I centri per l'impiego sono degli uffici pubblici, che hanno sostituito gli uffici di collocamento, e che offrono servizi legati al lavoro sia alle imprese che ai cittadini e ai lavoratori stranieri. Sono diffusi in modo capillare in tutta Italia, e sono gestiti dalle amministrazioni provinciali e regionali.

A chi sono rivolte le attività del centro per l’impiego?

I servizi del centro per l'impiego sono rivolti a:

  • Cittadini italiani occupati e disoccupati, che cercano un nuovo lavoro
  • Cittadini stranieri che hanno il permesso di soggiorno in regola, che cercano un nuovo lavoro
  • Lavoratori che percepiscono il sostegno al reddito, che hanno un rapporto di lavoro ma che sono a rischio di disoccupazione
  • Aziende e altri datori di lavoro, che cercano personale da assumere

Nello specifico, il centro per l'impiego è rivolto ai lavoratori, ai disoccupati, agli invalidi civili o del lavoro, e anche ai lavoratori che percepiscono integrazioni salariali ordinarie e straordinarie.

Infine, anche gli studenti universitari, se sono disponibili a lavorare per un part-time ampio, possono iscriversi al centro per l'impiego.

A che cosa serve il centro per l'impiego?

I centri per l'impiego mettono in pratica i compiti che spettano alla regione in materia di lavoro. Tra questi, ad esempio, ci sono le attività di orientamento e collocamento, l'avvio di attività imprenditoriali, la promozione di iniziative ed eventi per favorire la collocazione nel mercato del lavoro delle fasce deboli della popolazione.

Nello specifico, i centri dell’impiego sono un punto di incontro tra chi offre lavoro e tra chi cerca lavoro. I centri di impiego offrono poi supporto assistenza e consulenza gratuite per chi cerca lavoro e per gestire tutte le pratiche burocratiche relative alla ricerca di lavoro.

Inoltre, rilasciano moduli e certificati e tengono il registro della storia lavorativa, compresi periodi di disoccupazione, delle persone che hanno il domicilio nel territorio in cui il centro per l'impiego è competente.

Per quanto riguarda l'attività del lavoro, in particolare, svolgono anche attività amministrative:

  • Preparazione rilascio del certificato di disoccupazione
  • Registrazione di assunzioni, trasformazioni, cessazioni dei rapporti di lavoro
  • Iscrizione dei lavoratori nelle liste di mobilità.

Le liste di mobilità previste dalla legge italiana e sono dedicate ai lavoratori dipendenti delle imprese in difficoltà. Ad esempio, lavoratori licenziati collettivamente o individualmente, che hanno subito una trasformazione o una riduzione dell'attività di lavoro.

  • Iscrizione dei lavoratori negli elenchi delle categorie protette.

Le categorie protette sono composte da lavoratori con disabilità e che perciò hanno un accesso privilegiato e una tutela per entrare nel mondo del lavoro. I requisiti, la tutela e tutti i dettagli delle categorie protette sono descritti dalla legge 68 del 1999.

Come iscriversi al centro per l'impiego

Per iscriversi al centro per l'impiego i requisiti sono la ricerca di un lavoro e un’età compresa tra i 16 e i 65 anni. I disoccupati che percepiscono sostegno per il reddito, come la NASPI, devono iscriversi al centro per l'impiego competente sulla base del domicilio che è stato dichiarato nella domanda inoltrata all’INPS.

I lavoratori disoccupati che non percepiscono sussidi, invece, possono iscriversi in qualunque centro per l'impiego, indipendentemente dalla loro residenza o domicilio.

I lavoratori extracomunitari devono presentare un permesso di soggiorno in regola. La richiesta per iscriversi al centro dell’impiego può avvenire sia online, sull’apposito portale, che di persona presso il centro di impiego competente in base al domicilio. Puoi scoprire in questo sito il centro di impiego più vicino a te.

L’iscrizione dei disoccupati al Centro per l’Impiego

Se sei disoccupato, o hai già ricevuto il preavviso di licenziamento da parte della tua azienda, l'iscrizione al centro per l'impiego prevede due passaggi:

  1. La Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID)
  2. Il patto di servizio

La dichiarazione di immediata disponibilità può essere compilata online sul portale nazionale dei centri per l'impiego, oppure rivolgendosi a un patronato. La dichiarazione di immediata disponibilità consiste nella compilazione di un modulo a cui si accede dopo aver ricevuto le credenziali sul proprio indirizzo di posta elettronica.

Tra i dati da indicare vi sono:

  • Cittadinanza e Titolo di Studio
  • Eventuali esperienze lavorative
  • Da quanti mesi si cerca lavoro
  • Eventuale iscrizione a scuola, università o corso di formazione professionale
  • Componenti del nucleo familiare
  • Eventuali figli a carico

Il patto di servizio è un accordo scritto tra chi cerca lavoro e il centro per l'impiego. Si compila dopo aver presentato la dichiarazione di immediata disponibilità, su appuntamento nel centro per l'impiego più vicino.

Con questo patto, chi cerca lavoro si impegna ad accettare le offerte di lavoro pertinenti proposte dal centro, e a partecipare ad eventuali iniziative di formazione. In generale, tra l’invio della disponibilità immediata a lavorare e l'appuntamento per sottoscrivere il patto di servizio trascorrono 30 giorni al massimo.

Quali sono i documenti richiesti per l’iscrizione al centro per l’impiego?

  • Carta d'identità, patente o passaporto in corso di validità
  • Codice fiscale (scopri come ottenere il codice fiscale per stranieri)
  • Autocertificazione del titolo di studio
  • Cittadini extracomunitari: permesso di soggiorno in corso di validità, o Curriculum Vitae

È possibile lavorare al centro per l’impiego?

Oltre a ricevere proposte di lavoro e iniziative di formazione, puoi anche candidarti per lavorare al centro per l'impiego. Le assunzioni in questi uffici avvengono tramite concorsi pubblici e sono dedicate ai diplomati.

In caso di diplomi conseguiti all'estero, bisogna presentare un provvedimento di equivalenza del titolo di studio previsto dalla legge italiana. Inoltre, per partecipare al concorso è richiesta un'esperienza professionale di almeno 12 mesi in mansioni e attività attinenti a quelle dei centri per l'impiego.

Invia e ricevi un bonifico dall’estero con Small World

Se ti trovi in Italia per lavoro, con Small World puoi inviare e ricevere denaro ai tuoi parenti e familiari all’estero, attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.


Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..