Blog

La valuta e il costo della vita della Repubblica Dominicana

07 Lug 2021 - Categoria: Blog /
Repubblica Dominicana

La Repubblica Dominicana, con la sua capitale Santo Domingo, è una delle mete turistiche più ambite ma non solo: sempre più persone scelgono di trasferirsi qui stabilmente, in particolare dall’Europa.

I motivi sono facili da capire: fa caldo tutto l'anno (infatti le temperature non scendono mai sotto i 30°), le bellezze naturalistiche sono eccezionali tra picchi montuosi e spiagge cristalline, e il costo della vita, anche se di recente è in crescita, è comunque più basso rispetto all’Europa e all'Italia.

Infatti, anche in centro, i prezzi degli affitti, delle utenze, della vita quotidiana e della spesa sono in generale più bassi del 30% rispetto ai nostri.

In questa pagina parleremo di:

  • Quanto costa la vita in repubblica dominicana
  • La valuta della Repubblica Dominicana
  • La storia del peso dominicano
  • Il tasso di cambio del peso dominicano

Quanto costa la vita in Repubblica Dominicana?

Qual è il costo della vita nella Repubblica Dominicana, e a Santo Domingo? In generale, i costi sono più bassi fino al 30%.

Il costo degli immobili

Di recente, però, alcune località turistiche, come Las Terrenas, importante meta balneare che si trova a circa 160 km da Santo Domingo, hanno dei prezzi molto alti. Basti pensare che le abitazioni in affitto possono arrivare anche a 500 € al mese, mentre l'acquisto di una casa, sempre in questa zona, richiede almeno 100.000 €.

Lo stesso discorso vale per Santo Domingo, una città che, fondata da ebrei in fuga durante la Seconda guerra mondiale, ha mantenuto lo spirito europeo, e offre oggi tutti i servizi tipici di una capitale, con strade, servizi e infrastrutture. Per questo motivo, la capitale accoglie la maggior parte degli stranieri residenti, che qui si chiamano expat.

Dei 10 milioni di abitanti della Repubblica Dominicana, infatti, i residenti di Santo Domingo sono un milione. Per questi motivi gli affitti in centro sono cari: un appartamento può costare anche 700 € al mese, e per risparmiare è necessario recarsi in periferia, nelle zone più lontane dal centro per spendere 400.

Per pagare di meno con gli affitti si può andare nelle zone rurali meno frequentate dai turisti tra cui la cittadina di Sosúa, che si trova vicina alla capitale ma che ha dei prezzi molto più bassi. Qui, infatti per un appartamento sono sufficienti 300 € al mese.

Il costo della vita quotidiana

Il costo medio della vita a Santo Domingo è decisamente accessibile per uno stipendio o per una pensione italiana. Ecco qualche esempio.

La benzina costa circa 1,12 € al litro, il diesel 1,03. Pranzi e cene fuori costano intorno ai 6 € a testa, mentre fare la spesa e cucinare in casa è davvero possibile con una spesa irrisoria, a patto di acquistare i prodotti locali.

Per quanto riguarda le assicurazioni mediche, si consiglia un’assicurazione sanitaria che copra anche le spese all’estero.

Infine, l'energia elettrica è gestita dallo stato della pubblica dominicana e per questo motivo i prezzi sono bassissimi. Il lato negativo è che spesso manca la corrente, e quindi bisogna rivolgersi a dei fornitori privati. In sintesi, con un affitto in una zona non centrale e uno stile di vita moderato bastano circa 1.000 € al mese.

La valuta della Repubblica Dominicana

La moneta della Repubblica Dominicana è il peso dominicano. Il suo codice è ODP. Il suo simbolo è $, perciò, per evitare confusione spesso si scrive con RD$.

Lo stato emette banconote e monete. Le banconote sono previste in tagli da uno fino a 2.000 pesos, mentre le monete hanno valore da uno a 25 pesos. Sono emessi anche i centesimi, centavos, da uno a 50. Nella Repubblica Dominicana è possibile pagare sia con la valuta locale, che con i dollari statunitensi, anche se spesso il resto è in peso dominicano.

Per cambiare le proprie valute in Repubblica Dominicana è possibile recarsi presso gli uffici degli aeroporti, degli hotel, e anche presso le banche (scopri con la nostra guida come e dove cambiare soldi quando sei all’estero).

In alternativa ai contanti, è possibile pagare nella maggior parte dei centri commerciali, dei negozi e degli hotel con le carte di credito, e specificamente soprattutto American Express, Visa, e MasterCard. Bisogna però considerare che ai pagamenti con carta di credito si applica una commissione che arriva fino al 16%.

La storia del peso dominicano

Il peso dominicano è nato nel 1844, quando ha sostituito la valuta precedente, la gourde haitiana. In origine era suddiviso in 8 reales, e nel 1877 fu poi diviso in 100 centesimi.

Intorno al 1890 poi la Repubblica Dominicana emise una valuta parallela, il Franco. Questa valuta non sostituiva il peso dominicano; questo ruolo fu affidato infatti in seguito al dollaro, nel 1905: 1 $ valeva 5 pesos dominicani.

La moneta nazionale vera e propria è nata nel 1947, con tagli da uno a 10, e le banconote somigliavano molto ai dollari degli Stati Uniti, perché progettate da una fabbrica statunitense. La prima emissione di banconote stampate nella Repubblica Dominicana è avvenuta nel 1961, e da allora, nonostante le riemissioni, sono rimaste con l’aspetto ed i tagli che si utilizzano ancora oggi.

L'adozione di una moneta unica, e l'abbandono del dollaro oltre alla grande crescita in termini turistici, hanno permesso all'economia della Repubblica Dominicana di aumentare le proprie performance. Infatti, la Repubblica Dominicana è da sempre un paese cheha alti livelli di crescita del PIL reale e possiede stabilità macroeconomica. I dati indicano che, negli ultimi vent'anni, la crescita economica è stata del 5,4% in più rispetto agli anni precedenti, nonostante una crisi finanziaria nel 2003.

I tassi di cambio del peso dominicano

Mentre scriviamo, la panoramica media del tasso di cambio del peso dominicano con le principali valute internazionali è questa (giugno 2021):

  • peso dominicano - euro: 1 euro = 69,06 ODP
  • peso dominicano - dollari: 1 Dollaro USA= 56,99 ODP
  • peso dominicano - sterlina: 1 sterlina britannica = 80,46 ODP
  • peso dominicano - Yen: 1 Yen giapponese = 0,52 ODP

Invia denaro nella Repubblica Dominicana con Small World

Con Small World puoi inviare denaro a parenti, amici e familiari che si trovano in Repubblica Dominicana, utilizzando la tua valuta locale e scegliendo se farlo attraverso il sito o attraverso la nuova app. La consegna è effettuata nella valuta locale di chi riceve il denaro e il primo trasferimento è sempre gratuito.

Chi riceve l’importo potrà scegliere se effettuare un ritiro in contanti presso un punto autorizzato, se riceverlo a domicilio, se ricevere un bonifico bancario sul suo conto corrente, oppure ancora in modo molto pratico con una ricarica telefonica.

Perché scegliere Small World?

  • Puoi prelevare contanti oltre 250.000 località in tutto il mondo
  • Il primo trasferimento è sempre gratis
  • Hai a disposizione svariati metodi di consegna per i contanti
  • Oltre 15 milioni di clienti soddisfatti nel mondo
  • I tuoi trasferimenti di denaro sono sicuri e garantiti
  • Hai l’affiancamento costante da parte del servizio clienti


Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..