Blog

La moneta del Venezuela

25 Nov 2021 - Categoria: Blog /
moneta venezuela

In questa pagina parleremo di:

  • Il bolivar del Venezuela
  • La nuova moneta digitale
  • La storia della moneta del Venezuela
  • I tassi di cambio
  • Il costo della vita in Venezuela

La Repubblica Bolivariana del Venezuela è uno stato dell’America Latina ricco di bellezze naturali e di risorse, affacciato sul Mar dei Caraibi: Toccato anche da Cristoforo Colombo nel 1498, fu il primo a raggiungere l’indipendenza dalla Corona Spagnola nel 1821.

Oggi, nonostante il turismo mondiale e le risorse minerarie e petrolifere, il Venezuela è considerato un paese in via di sviluppo e poggia la propria economia soprattutto sull’estrazione del petrolio.

La moneta attuale del Venezuela è il Bolivar Venezuelano, ma la situazione economica e monetaria è in crisi. Da oltre quattro anni, infatti, il Venezuela si trova in recessione e il Paese sta vivendo il suo periodo più lungo di iperinflazione, con tassi che superano il 4000%.

Qual è la moneta del Venezuela?

Dal 2018, e fino all’inizio di ottobre 2021 quando sarà ufficiale il Bolìvar digitale, la moneta del Venezuela è bolívar venezuelano soberano (sovrano). Il suo codice internazionale è VES, spesso abbreviato con Bs. S. Questa moneta è composta da 100 cèntimos e in pratica è rappresentata soltanto da banconote, in quanto le monete non sono più in circolazione da molti anni. Al momento il bolivar venezuelano sta subendo una fortissima svalutazione, al punto che perun dollaro sono necessari 2,4 milioni di bolivares.

Come si fanno gli acquisti in Venezuela?

Attualmente il taglio più basso delle banconote del Venezuela è da 50.000, ma a causa della svalutazione, per acquistare merci in valuta locale sarebbe necessario portare con sé fasci e fasci di banconote. Per le strade delle città non è difficile vedere banconote abbandonate per terra come se fossero carta straccia e, anche se ufficialmente è la valuta nazionale del Paese, nelle città e in particolare a Caracas è forte la presenza di valuta straniera.

I dati indicano che nelle città principali del Venezuela il 70% delle transazioni avviene in valuta straniera: euro, pesos colombiani, oro e soprattutto è comunemente accettato il dollaro statunitense come mezzo di pagamento in bar, negozi e ristoranti, ma è praticamente impossibile ricevere il resto. Sono comuni, inoltre, sistemi di pagamento elettronici tramite app sullo smartphone.

La nuova moneta digitale

Con la dicitura “Nuova espressione monetaria”, la Banca Centrale del Venezuela ha annunciato che dal primo ottobre 2021 entrerà in circolazione il Bolivar digitale.

La valuta nazionale sarà quindi trasformata: tutti gli importi saranno divisi per un milione e perciò le nuove banconote saranno emesse con sei zeri in meno.

Secondo le intenzioni del governo, l’obiettivo di questa operazione è il rilancio economico del paese e lo sviluppo digitale, oltre a contrastare la svalutazione in Venezuela e a facilitare gli scambi e le transazioni monetarie, rese difficoltose dall’enorme quantità di zeri attuale. Il valore della valuta resterà uguale e il suo tasso di cambio resta ancorato a quello delle altre monete, ma insieme alle banconote presenti entreranno circolazione in modo graduale altre sei banconote con i seguenti tagli:

  • 100 Bolivar Digital
  • 50 Bolivar Digital
  • 20 Bolivar Digital
  • 10 Bolivar Digital
  • 5 Bolivar Digital

Diversamente rispetto alle banconote del Bolivar Fuerte, che sul fronte riportano i ritratti di vari personaggi di spicco del Venezuela, queste riportano tutte sul fronte del patriota venezuelano Simon Bolivar, mentre sul retro celebrano il bicentenario della Battaglia di Carabobo, da cui nel 1821 nacque l’indipendenza del Paese.

La storia del bolivar venezuelano

La moneta del Venezuela ha un passato movimentato, come la storia economica e politica del Paese. Il primo bolivar fu adottato nel 1879 al posto del Venezolano. Ancorato al valore dell’oro fino al 1930, il bolivar e il suo tasso di cambio sono stati poi ancorati al dollaro statunitense.

Fino al 1983, quando è iniziato il periodo di svalutazione, questa moneta era tra le più accettate a livello internazionale tra i paesi dell’America Latina. Dal 2005 in poi il bolivar venezuelano ha avuto un tasso di cambio fisso: 2,15 bolivares per un dollaro statunitense, e nel 2008, fino al 2009, è entrato in vigore il bolivar fuerte.

Infine, nel 2018 e fino ad oggi, la moneta ufficiale del Venezuela è il bolivar soberano, che sostituisce il bolivar fuerte: le banconote attuali hanno 5 zeri in meno rispetto a quelle precedenti e il loro valore è ancorato all’andamento del valore del petrolio.

I tassi di cambio del bolivar venezuelano

Qual è il tasso di cambio del bolivar venezuelano oggi rispetto alle principali valute internazionali? E qual è il cambio euro in bolivar venezuelano? Ecco una panoramica dei tassi di cambio (settembre 2021):

  • Cambio Bolivar -Euro: 1 Euro = 4.863.830,51 VES
  • Cambio Bolivar - Dollaro: 1 Dollaro USA= 4.101.147,27 VES
  • Cambio Bolivar venezuelano-Sterlina:1 Sterlina britannica = 5.658.018,24 VES
  • Cambio Bolivar -Yen: 1 Yen giapponese = 37.294,94 VES

Conviene vivere in Venezuela per gli italiani?

A causa dell’iperinflazione, negli anni recenti il costo della vita è aumentato. Il paese beneficia molto delle rimesse degli emigrati, che sono per la gran parte in dollari statunitensi, mentre salari e stipendi pubblici che sono in valuta locale, permettono di comprare sempre di meno a causa del fatto che il bolivar perde valore in modo costante.

I dati indicano che, ad esempio, gli ingegneri civili ricevono meno di un dollaro al giorno, e che in alcuni casi gli stipendi sono pagati con buoni per fare la spesa piuttosto che con le banconote.

Per i venezuelani, la maggior parte dello stipendio è speso per trasporti e cibo, e le statistiche del 2020 indicano che la disoccupazione è un aumento, con tassi intorno al 50%. Per questi motivo, vivere in Venezuela è consigliato a chi ha una rendita fissa, come una pensione, o uno stipendio in valuta estera.

Sono moltissimi gli italiani in questo paese: grazie alla similarità del clima con quello italiano, alla bellezza selvaggia del mare e dei luoghi e alle migrazioni dall’Italia del secolo scorso, oggi il Venezuelaconta una comunità di circa 600.000 italiani.

Invia denaro in Venezuela con Small World

Con Small World puoi inviare denaro a parenti e familiari in Venezuela, con la tua valuta locale attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.

Se ti trovi in Venezuela, puoi ricevere denaro in modo molto comodo con Small World, beneficiando del tasso di cambio favorevole.



Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..