Blog

Una vacanza in Albania: cosa vedere?

28 Mag 2021 - Categoria: Blog /
Vacanze in Albania

Dalle Alpi albanesi, alle lagune, fino ai reperti storici e alle bellezze di Tirana, la sua capitale, l'Albania è una meta di vacanza tutta da scoprire, ancora genuina e ospitale perché non toccata dal turismo di massa.

Questo paese Mediterraneo offre tanti tipi di vacanza diversa, perché anche se il territorio è piccolo è molto variegato e quindi è perfetto sia per le famiglie con bambini che per i single per un'avventurosa vacanza on the road.

Grazie ai prezzi conveniente e all'incredibile bellezza dei siti culturali storici e naturalistici, l'Albania è una delle mete più richieste in qualsiasi periodo dell'anno. Se hai deciso di fare le tue vacanze in Albania, troverai prezzi davvero sostenibili.

Vacanze in Albania: dove andare?

L'Albania è una destinazione turistica perfetta per gli italiani perché si raggiunge in poco tempo dall'Italia con voli diretti da Tirana, oppure con comodi traghetti da Brindisi.

Uno dei modi ideali per scoprire l'Albania è visitarla in auto, perché oltre alle zone di mare, l'Albania offre itinerari montani di tutto rispetto ed emozionanti escursioni, in particolare nella zona montana di Dajti, dove si trova anche una teleferica. Quando si parla di vacanze in Albania, le opinioni di chi l’ha visitata sono entusiaste. Scopri anche tu in questa pagina i posti più belli da visitare.

In questo articolo parleremo di:

  • Tirana, la capitale
  • Le spiagge più belle dell’Albania
  • il borgo di Argirocastro
  • Il villaggio di Scutari
  • L’occhio Blu
  • I piatti tipici

Tirana

La capitale dell'Albania è una città che merita una sosta di almeno due giorni, perché ha bisogno di essere apprezzata con calma. Il centro della città è dominato da Piazza Skanderbeg, bellissima grazie ai giochi d'acqua creati da ruscelli e fontane, e dominata dalla statua di Skanderbeg l'eroe nazionale dell’Albania.

La commistione tra animo orientale e occidentale di questo paese è ben visibile a Tirana, dove si può visitare ad esempio la moschea più grande della città, Xhamia e Et’hem.

La moschea è affiancata dalla Torre dell'Orologio, che grazie ai suoi 35 m d'altezza offre un panorama spettacolare su tutta la città. Sulla piazza è ospitato anche il Museo Nazionale di Storia, che custodisce reperti preziosi per ricostruire la vita di questo paese.

Il passato recente invece, testimonianza del regime comunista, si può incontrare visitando il quartiere Blloku. Qui, l'imponente piramide, nata per celebrare il regime comunista, oggi ospita eventi e congressi. Sempre in questa zona si può visitare il memoriale dell'isolamento comunista, il Postbllok – Checkpoint: si tratta di un parco, in cui erano situati dei bunker, e oggi sono stati conservati dei pilastri di cemento in cui venivano rinchiusi gli oppositori del regime.

Ma Tirana è anche crogiolo di culture, tolleranza, e bellezze architettoniche. Nel cuore della città si può visitare ad esempio il Parco Rinia. Si tratta di un parco pubblico, nato negli anni ‘50 per ospitare famiglie e bambini, e oggi è un vero e proprio centro di ritrovo, di cui l'area verde ospita i tavolini del bar e dei ristoranti.

Per ammirare lo spirito creativo degli albanesi, meritano una visita le case colorate di Edi Rama, politico, ma anche pittore. Infatti, alcuni anni fa l'artista fece dipingere i palazzi della città con tinte sgargianti, e oggi si trovano un po’ dappertutto nel centro, e anche le costruzioni più moderne si ispirano a questo stile, donando tocchi di colore e di gioia a tutto il centro.

Vacanze in Albania: le spiagge più belle

Le vacanze in Albania al mare sono una piacevole novità nel turismo meridettraneo. La Riviera Albanese non ha nulla da invidiare alla Grecia o alla Croazia, ma con la differenza che i paesaggi sono incontaminati, il turismo è sostenibile e i prezzi sono più convenienti.

L'Albania offre 460 km di coste, si affaccia sul Mar Jonio, caldo e trasparente, e sull’Adriatico. Le spiagge dell'Albania sono spesso raggiungibili tramite stradine sterrate, quindi l'ideale è noleggiare un'auto. La maggior parte dei lidi è sabbiosa, e il fondale è basso, in particolare sul litorale adriatico. La parte ionica è dedicata agli amanti dei tuffi e dello snorkeling, perché ricca di baie di ciottoli e promontori.

Nella zona nord dell'Albania, le spiagge più belle sono Capo Rodoni e la spiaggia di Alzi. Capo Rodoni è un tratto di costa rocciosa calcarea, dominata da una natura selvaggia, e affacciata sul blu. Lalëzi è invece una spiaggia dalla sabbia molto fine, ideale per un po' di relax e di tintarella. A 40 km circa da Tirana si trova poi Durazzo, la città albanese più grande della costa, con oltre 5 km di spiagge con fondali bassi e trasparenti, tutti da esplorare e protetti da pinete.

Il viaggio prosegue poi con Valona, una località molto conosciuta e frequentata grazie al fatto che qui arrivano i traghetti dall'Italia. Qui c'è tutto ciò che serve per una vacanza moderna e all'insegna del comfort, grazie alle spiagge attrezzate con ombrelloni e lettini, e su cui si affacciano bar e ristoranti. Vallona è una località di mare ideale per le famiglie, ma anche per chi ama la bellezza, perché a pochi passi da qui si trova la laguna di Narta.

Argirocastro

Argirocastro è un borgo che si trova in Albania meridionale, al confine con la Grecia. Si tratta di un centro medievale dominato da uno dei castelli più belli dell'Albania, il castello di Argirocastro appunto. La struttura risale al 1200, e oggi permette una visita per fare un tuffo nel passato e per ammirare pezzi originali, tra cui cannoni e artiglieria.

Argirocastro merita inoltre una visita perché è perfettamente conservato e ospita edifici storici molto suggestivi. Per un po' di shopping, il bazar artigianale offre meravigliosi prodotti tipici, e si può visitare la casa più antica di Argirocastro, Skenduli House.

Scutari

Affacciata sul lago omonimo, confinante con il Montenegro, Scutari è una città di grandissimo valore storico, perché era l'antica capitale dell’Illiria. Oggi merita una visita di una giornata, per scoprire l'origine ottomana dell’Albania.

Qui, infatti, si può visitare il Ponte di Mesh, che anticamente portava all'ingresso della città, e il castello di Rozafa, che offre un panorama davvero invidiabile su tutta la città. Scutari è attraversata da fiumi e adagiata dolcemente sul lago, ma offre anche un museo piccolo e interessante, il museo della storia Oso Kuka.

L’occhio Blu

A 20 km da Saranda, nota località di mare a sud dell'Albania, c'è un luogo che è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Stiamo parlando di una sorgente di acqua naturale, famosa come l'occhio blu, Syri i kalter in albanese.

Si tratta di un vero e proprio paradiso naturale, dominato da una polla d'acqua dal colore incredibilmente brillante, che assomiglia appunto ad un occhio.

I piatti tipici dell’Albania

Mediterranea, sostanziosa e profumata, la cucina albanese risente delle dominazioni turche. Tra i piatti da non perdere vi sono il Baklava, un dolce, e il Byrek, una deliziosa torta di sfoglia salata insaporita con carne e verdure.

Sul mare, il pesce fresco è protagonista di tutte le tavole, mentre nelle zone interne meritano la un assaggio due piatti tipici a base di carne e verdure miste, il Qofte e il Kukurec.

Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..