Blog

Quando è nata la Festa del Papà?

12 Mar 2021 - Categoria: Blog /
Festa del Papà

Eccoci! Tra tante ricorrenze e giornate internazionali la Festa del Papà, come la Festa della Mamma, è une delle ricorrenze più sentite e piacevoli, legate alla tradizione non solo italiana ma presente in molte parti del mondo. Aldilà del fuso orario o della posizione geografica, la Festa del Papà è un’occasione per celebrare i padri, magari passando del tempo con loro, trascorrendo una giornata insieme, da vicino oppure a distanza. Quando è la Festa del Papà in Italia? In Italia questa festa si celebra il 19 di marzo, ma le date variano da Paese a Paese.

Come molte altre feste le origini sono incerte. In Italia come in molte altri Paesi cattolici come il Portogallo e la Spagna, la Festa del Papà coincide con il giorno dedicato a San Giuseppe, il papà di Gesù e anche il protettore dei falegnami. Nella tradizione popolare San Giuseppe è anche il protettore delle nubili, degli orfani e dei poveri, forse proprio in riferimento al suo ruolo un padre adottivo, che ha accettato con amore e fede di crescere un figlio non suo. San Giuseppe è collegato alla Festa del Papà in Italia dal 1871, quando è stato proclamato dalla Chiesa Cattolica patrono della Chiesa e protettore dei padri di famiglia. Una piccola curiosità: fino al 1976 la Festa del Papà era un giorno festivo come la domenica. Ora, se questa festa cade durante la settimana, in Italia è usanza festeggiarla con regali e riunioni familiari la prima domenica successiva, come accade con la Festa della Mamma.

In questa pagina parleremo di:

Come si trascorre la Festa del Papà in Italia?

Anche se questa giornata è meno sentita e celebrata rispetto alla Festa della Mamma, la tradizione vuole che si passi una bella giornata in famiglia, dove possibile, con un pranzo, o una cena. Non possono mancare i dolci della tradizione, le rinomate zeppole di San Giuseppe, che concludono il pasto. La loro ricetta cambia in base alle regioni italiane, ma in generale può essere di due tipi: un impasto con farina e patate fritto e ricoperto di zucchero, dalla tipica forma rotonda, oppure realizzato con pasta bignè e farcito di golosa crema pasticcera e amarene, cotto in forno oppure fritto. Esistono comunque tanti piatti diversi in Italia. 

A Bologna, ad esempio, si preparano le raviole, il dolce tipico della Festa del Papà: si tratta di dolci di pasta frolla dalla forma a mezzaluna, farcite con marmellata di frutta e a volte con la mostarda. Ma, forse, non tutti sanno che come molte feste cattoliche, anche la Festa del Papà trae origine da riti e feste pagane, inglobate poi nel calendario cattolico. Il 19 marzo coincide infatti con la fine dell’inverno, e anticamente in questo periodo si svolgevano dei riti di purificazione e di passaggio legati alla terra, bruciando cataste di legna e di fascine. Ancora oggi, in molti borghi si riprende questo antico rito, con l’accensione di falò e l’incendio della “vecchia”, che, un po’ come accade durante la notte della Befana, simboleggia il passaggio dal vecchio al nuovo.

Quando è la Festa del Papà in America? E nel resto dell’Europa? le origini e le diverse date

Non dappertutto si festeggia la Festa del Papà al 19 di marzo. Negli Stati Uniti, e in genere nei paesi anglosassoni, questa festa è mobile e cade la terza domenica di giugno di ogni anno. Il motivo risiede in fatto storico: nel 1908, nello stato di Washington, in America, una giovane ragazza che si chiamava Sonora Smart Dodd restò colpita da un sermone ascoltato in chiesa che riguardava la Festa della Mamma. Fu così che decise di decise di festeggiare il compleanno di suo padre, veterano di guerra, che aveva perso la moglie e si era ritrovato a crescere sei figli da solo, con una festa in grande stile. In seguito, nel 1924, il presidente degli Stati Uniti Calvin Coolidge propose che la Festa del Papà, il Father Day, diventasse nazionale.

La decisione diventò ufficiale nel 1966 con il presidente Lyndon Johnson, che la fissò appunto per la terza domenica di giugno. In Russia, invece, la Festa del Papà prende il nome di Festa dei difensori della patria e si festeggia il 23 febbraio. Anche in Danimarca il giorno dei papà ha una connotazione più politica e istituzionale: cade infatti il 5 giugno, lo stesso giorno che celebra la nascita della costituzione danese E in Germania? La Festa del Papà si chiama Herrentag, dal tedesco giorno degli uomini, e in quest'occasione gli uomini ne approfittano per prendere un giorno di festa e passeggiare per le strade trascinando un carro ricco di cibo e di birra, in un’atmosfera di festa generale.

Quando si festeggia la Festa del Papà nel resto del mondo?

Come nei paesi anglosassoni, anche in Cina, Giappone, Singapore e Malesia questa festa cade la terza domenica di giugno. In Thailandia, invece, il giorno della Festa del Papà è il 5 dicembre, data in cui ricorre il compleanno del Re Rama IX, morto nel 2016 e considerato il padre della nazione. La tradizione vuole che i figli regalino ai padri, in segno di rispetto, un fiore di canna. Un’eccezione, poi, è rappresentata anche dall’Australia: qui la feta del papà cade la prima domenica di settembre, che coincide all’incirca con inizio della primavera a quelle latitudini. In questa giornata, i negozi prevedono sconti e offerte per i papà e si passa la giornata insieme.

Che cosa si regala per la Festa del Papà?

I regali per la Festa del Papà sono sempre stati classici, e sicuramente meno fantasiosi rispetto a quelli dedicati alla Festa della Mamma. Ma oggi i tempi sono cambiati, i padri sono più moderni e hanno tanti interessi che rendono più facile trovare un regalo personalizzato. Per chi vuole restare sul classico, una bella cravatta, magari in seta realizzato a mano, è sempre la scelta giusta, così come il dopobarba o il profumo preferito. Ma ci sono tante altre tipologie di regali innovative: dai piccoli utensili per la cucina particolari per i padri che amano cucinare, fino ai libri per i lettori accaniti, e a tutte le proposte legate alla tecnologia: i caricabatterie portatili, le cover personalizzate magari con una foto di famiglia, oppure le versioni in Blu-ray del film preferito di papà.

E perché no, anche di cosmetici speciali per loro: creme dedicate alla pelle maschile, olii e lozioni per la barba o per i capelli, scrub da usare sotto la doccia. Dolci e cioccolatini poi sono sempre graditi: tra i più originali per i papà ci sono i sigari di cioccolato. Il regalo più bello, per qualcuno che si è preso cura di noi dalla nascita o che ci ha accompagnato per un percorso nella vita, proprio come un vero padre, è sempre il proprio tempo. Anche un bigliettino a mano, una lettera o un album fotografico con i momenti più belli trascorsi insieme sono un bellissimo regalo.

Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..