Blog

Come si festeggia il Natale in Italia?

17 Dic 2021 - Categoria: Blog /
Festeggiare Natale in Italia

Se ti trovi in Italia per lavoro o per studio, è arrivato il momento di scoprire le tradizioni accompagnate al Natale. In Italia, Natale è il giorno centrale di un periodo di vacanza che inizia qualche giorno prima e arriva fino al 6 gennaio. Tra dolci tipici, regali, viaggi e tempo trascorso in famiglia, in questa pagina puoi scoprire come si festeggia il Natale in Italia, e quali sono le cose più importanti da scoprire. Buone Feste!

In questa pagina parleremo di:

  • Come si festeggia il Natale in Italia
  • Babbo natale e gli altri
  • Cosa si mangia a Natale in Italia
  • Dove trascorrere il Natale

Festeggiare il Natale in Italia: il significato religioso

In Italia come in tutti i paesi cristiani, il giorno di Natale è il 25 dicembre, e celebra la nascita di Gesù. Per questo motivo, è una festa essenzialmente religiosa: la notte del 24 dicembre si trascorre in famiglia, e ci si reca alla Messa di Natale a mezzanotte per festeggiare la nascita di Gesù Bambino e per scambiarsi gli auguri.

Proprio per questo motivo, tradizionalmente il periodo di festa inizia l'otto di dicembre, la data in cui, secondo le Scritture, Maria riceve l'Annunciazione da parte dell'Arcangelo Gabriele. il Natale religioso è quindi costellato di momenti importanti, e comprende anche il 26 di dicembre, che è un giorno festivo perché si celebra Santo Stefano, il primo martire cristiano.

Il presepe: simbolo del Natale italiano

Il simbolo più importante del Natale religioso è ovviamente il presepe, o presepio. È una tradizione molto sentita in Italia. Il presepe, realizzato artigianalmente o comprato, è una ricostruzione delle capanne e del paesaggio che simboleggiano la nascita di Gesù a Betlemme. I personaggi principali sono la Sacra Famiglia: Gesù, Maria e Giuseppe.

La statuina di Gesù bambino si inserisce alla mezzanotte del 25 e i Re Magi, secondo la tradizione, si mettono la notte dell'Epifania, il 6 gennaio. Nonostante l'albero di Natale, che è comunque presente in tutte le case, il presepe resta uno dei simboli del Natale in Italia, con una lunga tradizione artigiana, in particolare a Napoli.

Babbo Natale e gli altri: chi fa i regali ai bambini in Italia?

Come nella maggior parte dei Paesi, anche in Italia Babbo Natale è il protagonista principale non soltanto di queste feste ma anche dei sogni e dei regali dei bambini. Babbo Natale porta i suoi doni nella notte del 24 dicembre, oppure la mattina di Natale. I bambini lasciano latte e biscotti per lui e le carote per le renne, e vanno a letto emozionati, sapendo che il giorno dopo troveranno i regali sotto l'albero. Qualche giorno prima scrivono la letterina, e la appendono all'albero di Natale.

Ma in realtà, in Italia Babbo Natale non è l'unico che porta i regali ai bambini. La tradizione italiana, infatti vede tanti altri protagonisti. Tra questi vi èSan Nicolò, soprattutto nel nord dell'Italia (San Nicola in Puglia), che porta regali e dolci ai bambini la notte del 5 dicembre. Come Babbo Natale è un vecchio con la barba, e porta un lungo mantello.

Il 13 dicembre, inoltre, in molti paesi italiani c'è la tradizione diSanta Lucia, che, come la Befana, entra di notte nelle case per lasciare dei dolci ai bambini. Anche in questo caso i bimbi lasciano dei pensierini per lei e per l'asinello, e la mattina trovano con gioia dei regalini.

Le feste si concludono con la notte della Befana, tra il 5 e il 6 gennaio. In questa notte, si accendono dei falò in molti paesi italiani per celebrare l'inizio dell'anno nuovo e la Befana, raffigurata come una vecchina vestita di stracci e con un sacco di dolciumi e regali, visita i bambini per lasciare calze piene di dolciumi. Ovviamente, per i bambini cattivi c’è il carbone, ma è di zucchero.

Che cosa si mangia in Italia a Natale?

Anche se ogni regione ha i suoi piatti tipici, in Italia la parola d'ordine per il pranzo di Natale è una sola: abbondanza. I preparativi per i pranzi delle feste cominciano molto prima, e culminano con il cenone del 24 di dicembre e il pranzo del 25 di dicembre.

La tradizione prevede giornate in famiglia anche il 26 e i giorni successivi, anche se spesso si mangia ciò che si è cucinato nei giorni precedenti. La sera del 24, le famiglie si riuniscono in casa per una cena a base di pesce: i protagonisti sono i frutti di mare, crostacei e capitoni, e la cena si conclude sempre con i dolci tipici del Natale: il pandoro e il panettone, oltre a tanta, deliziosa frutta secca.

Il pranzo di Natale, invece, è in genere a base di carne e quasi in tutta Italia si mangia della pasta fresca in brodo di carne. Ma, al di là del cibo, il pranzo di Natale è un'occasione per riscoprire il calore familiare e per ricambiare le visite dei parenti. Spesso questi pranzi durano fino alla sera, ci si attarda in tavola chiacchierando, giocando a carte, oppure divertendosi con la classica tombola per grandi e piccini.

Dove trascorrere il Natale in Italia?

Come abbiamo detto, il giorno di Natale si trascorre sempre in famiglia. Ma le vacanze di Natale si protraggono spesso fino al 6 gennaio, il giorno dell’Epifania, in cui si festeggia la Befana.

Se vuoi sapere dove andare a Natale in Italia, il modo più bello per trascorrere le festività natalizie è visitare uno dei borghi tipici della nostra penisola, in particolare per godere deimercatini di Natale. Molte città e paesi italiani, infatti, accolgono i turisti in alberghi e agriturismi con pranzi di Natale tipici e tanti eventi in programma.

Tra questi ci sono appunto i mercatini di Natale, con chioschi e bancarelle che in genere vendono dolciumi e creazioni artigianali legate al Natale, perfetti per un regalo. Inoltre, spesso ci sono altri eventi collaterali come ad esempio concerti, manifestazioni, degustazioni di prodotti tipici, e tutto il calore che le tradizioni italiane possono dare. Quindi, che si tratti di un paesino in montagna, di un agriturismo in campagna o di un posto di mare, in Italia il Natale è sempre bellissimo da festeggiare anche se la tua famiglia è lontana.

Invia e ricevi un bonifico con Small World

Con Small World puoi ricevere e inviare denaro dall’Italia, attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.

Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni..