Blog

Il Giorno dell’Indipendenza in Senegal

22 Mar 2022 - Categoria: Blog /
indipendenza senegal

Paese indipendente dalla Francia dal 1960, il Senegal è una repubblica presidenziale dell’Africa Occidentale con una popolazione che supera i 15 milioni di abitanti e un’economia stabile, con un PIL pro capite di poco più di 1.350 dollari. Paese ricco di attrattive naturali e tradizioni, il Senegal vantaben sette siti dichiarati dall’UNESCO Patrimoni dell’Umanità ed è noto per il variopinto artigianato locale, esportato in tutto il mondo, oltre che per il patrimonio musicale.

Tra i protagonisti che hanno reso la musica del Senegal nota in tutto il mondo c’è Youssou N'Dour. Tra le molte ricorrenze di questo Paese, il più importante e sentito dai senegalesi è il Giorno dell’Indipendenza. Si celebra ogni 4 aprile in tutta la nazione con cerimonie ed eventi e commemora la firma degli accordi diindipendenza con la Francia, il 4 aprile 1960.

Ma qual è la storia del Senegal e come è stata raggiunta la sua indipendenza? Scopri in questa pagina tutti i dettagli e le origini di questa importante festa, e come viene festeggiata nel paese e presso le comunità di senegalesi che vivono in Italia.

In questa pagina parleremo di:

  • Quando si festeggia il Giorno dell’Indipendenza? Data e origini
  • Come si celebra la festa in Senegal
  • Gli eventi da non perdere a Dakar
  • Come si celebra la festa tra le comunità senegalesi in Italia

Quando si festeggia il Giorno dell’Indipendenza? Data e origini

Anche se ufficialmente il Senegal, unito in federazione con il Mali, èindipendente dalla Francia dal 20 giugno 1960, il Giorno dell’Indipendenza del Senegal è festeggiato il 4 aprile, cioè la data in cui fu firmato l’accordo di trasferimento dei poteri dalla Francia alla Federazione che comprendeva il Senegal e il Mali (Oggi Sudan).

Anche se il Senegal era controllato dai francesi dal 1600 in poi, è diventato a tutti gli effetti una colonia francese dal 1800 in poi, quando i francesi acquisirono il controllo non soltanto del territorio intorno alla capitale, Dakar ma anche in tutte le zone interne.

Il Senegal è stato la prima colonia francese in Africa, ma la conquista di questo paese da parte dei colonizzatori occidentali è però ben più antica. Grazie alle sue ricche risorse, ai porti fluviali e alla posizione strategica, infatti, il Senegal fu raggiunto già dal 1440 dai commercianti portoghesi, e nel 1550 dagli olandesi, che ne utilizzavano i porti per scambi commerciali e per la tratta di schiavi.

Dalla colonizzazione francese all’indipendenza

Il Senegal diventa un territorio coloniale francese agli inizi del 1900, con l’istituzione di Dakar come capitale dell’Africa Occidentale Francese. Dal 1946 in poi, in seguito alla battaglia di Dakar, tutto il paese diventa territorio appartenente alla Francia.

La svolta avviene nel 1958, quando il Senegal,in seguito ad un referendum, ottiene lo status di repubblica autonoma all’interno della comunità francese, e nel 1960, quando il Senegal formò con il Mali, oggi Sudan, la Federazione del Mali, indipendenti dal 4 aprile 1960. Nel settembre di quello stesso anno, la neonata Repubblica del Senegal ebbe il suo primo presidente, Léopold Sédar Senghor, alla guida del governo per 20 anni.

Come si celebra la festa dell’indipendenza in Senegal

Oggi nel Paese questo giorno, chiamato Le jour de l'indépendance, è celebrato sia con eventi ufficiali che con feste vere e proprie, oltre che con la chiusura della maggior parte delle attività commerciali pubbliche e private e con la chiusura delle scuole per ben due settimane. I senegalesi hanno un forte spirito patriottico e in questa speciale giornata tutti i palazzi più importanti del Paese vengono decorati con bandiere e luci colorate, e le case addobbate con stendardi con i colori nazionali.

Le famiglie si recano ai bazar per acquistare abiti nuovi da indossare per l’occasione e si riuniscono nelle strade e nelle case per celebrare la festa con canti, musica e balli, oltre che per preparare i piatti tipici della tradizione, come il thieboudienne, un piatto a base di riso, pesce e verdure, e il pollo yassa, insaporito con verdure e cipolle. I piatti sono posti al centro in un grande vassoio: si mangia tutti insieme e, in particolare nei villaggi, non si usano le posate ma la mano destra.

Le celebrazioni sono accompagnate dal suono del djembe, il tamburo tipico di questi popoli, e continuano per tutta la giornata, con sfilate ed eventi che coinvolgono i piccoli villaggi come le città principali.

Gli eventi da non perdere a Dakar

La capitale del Senegal è la sede delle cerimonie e degli eventi ufficiali del Giorno dell’Indipendenza. Le celebrazioni iniziano all’alba con speciali preghiere dedicate al progresso e allo sviluppo del Paese, e proseguono con un alzabandiera e una grande parata conoltre 6.000 rappresentanti militari e civili del governo, in alta uniforme, che sfilano lungo l'Avenue of General De Gaulle di Dakar.

La parata è accompagnata dall’inno nazionale e dal discorso ufficiale del presidente ed è seguita con orgoglio sia dal vivo che in televisione dai senegalesi.

Come si celebra la festa tra le comunità senegalesi in Italia

Con oltre 100.000 cittadini senegalesi regolarmente residenti in Italia, questo popolo è tra i più numerosi del nostro Paese e la comunità è tra le prime 10 in Italia tra quelle che hanno avuto la cittadinanza. Molte città così come i comuni prevedono celebrazioni locali dei senegalesi che vivono in Italia.

Per l’occasione sono previste iniziative che comprendono dibattiti e conferenze, oltre che un ricco calendario di attività e occasioni uniche per conoscere la cultura e le tradizioni di questo popolo. Infatti, si organizzano spettacoli, concerti, stage di danze africane e cene a base di prodotti tipici, per un momento conviviale e di contatto tra culture diverse.

Invia e ricevi un bonifico in Senegal con Small World

Con Small World puoi ricevere e inviare denaro in Senegal, attraverso il sito o con la nuova app.

Il primo trasferimento è sempre gratuito e il denaro può essere ritirato presso un partner autorizzato, a domicilio, oppure con un bonifico bancario sul conto corrente.



politica dei cookies.

Usiamo cookies e altri strumenti di analisi che ci aiutano a capire come viene utilizzata la nostra pagina web e a creare una miglior esperienza adattata ai nostri clienti. Al selezzionare "Accettare", confermi l'uso che facciamo dei cookies. Puoi cambiare le impostazioni e ottenere maggiori informazioni.